È la prevenzione la parola d’ordine, oggi, in sanità: dall’OMS a Nonno Ascoltami

La cura dei disturbi uditivi, ad ogni età, passa dall’informazione: è un concetto ormai chiaro per l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per la comunità scientifica e l’associazione Nonno Ascoltami.

Con l’occasione della Giornata Internazionale dell’Udito 2017, il 3 marzo presso il Ministero della Salute si sono riuniti molti rappresentanti dell’audiologia italiana, a partire dai medici, dagli audioprotesisti e dagli audiometristi che prestano il loro servizio volontario alla campagna di controlli in piazza che, ogni anno in autunno, l’associazione Nonno Ascoltami promuove. È stato un momento importante, anche per il forte messaggio rivolto alle istituzioni e agli organi di comunicazione: con la prevenzione non si raggiunge soltanto una buona salute uditiva, ma anche significativi risparmi per il Servizio Sanitario Nazionale. Il presidente di Nonno Ascoltami, Valentina Faricelli, e il suo fondatore, Mauro Menzietti, illustrano il progetto di sensibilizzazione dei giovani “L’udito è uno strumento prezioso” per un ascolto responsabile, citano il Comitato Scientifico costituito per guidare i prossimi passi di educazione della popolazione e invitano all’edizione odierna della campagna che si terrà da settembre nelle piazze di oltre trenta città italiane.

Claudia Patrone

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">