L'impianto cocleare tutto impiantabile Med-El: cambia la chirurgia dell'orecchio

Lo schema anatomico del funzionamento dell'orecchio. © Med-El

Misurare la medesima qualità terapeutica, mentre si rivoluziona l'estetica: il traguardo Med-El, per la seconda metà del 2020, è un impianto cocleare totalmente impiantabile, senza processore esterno.

Questo è il vero progresso, quando si fa riferimento alla chirurgia cocleare: riuscire ad immaginare e realizzare un'innovazione che sia capace di integrare la solita efficacia terapeutica, la necessaria praticità di applicazione, una fondamentale comodità di utilizzo e un opportuno aiuto nel contrastare lo stigma che, purtroppo, ancora persiste in larga misura nella società, equivale a fare di un dispositivo per l’udito una soluzione completamente invisibile. In questo modo il fabbricante di Innsbruck, Med-El, ha raggiunto il traguardo di poter coniugare tutte quelle esigenze, progettando un impianto interamente impiantabile: questo prototipo è stato oggetto di uno studio di fattibilità condotto da uno dei massimi esperti del settore, Philippe Lefebvre, capo del Dipartimento di Otorinolaringoiatria del Centro Ospedaliero Universitario di Liegi e professore all'Università di Liegi, in Belgio, il quale in questa seconda metà del 2020 ha eseguito il primo intervento di questo genere nel continente europeo. Quale migliore beneficiario di questo prodotto – in anteprima, a fini scientifici – che un giovane paziente? Il 24 settembre scorso, infatti, è stato proprio un ragazzo, con un quadro clinico di calo uditivo prossimo al grado profondo, a ricevere quell’impianto. Questa innovazione, denominata TICI nella sua qualità dell’acronimo inglese di impianto cocleare totalmente impiantabile – Totally Implantable Cochlear Implant, segna in questo modo una nuova e rivoluzionaria pietra miliare, nella lunga storia tecnologica di Med-El e, probabilmente, nella storia dell’implantologia cocleare moderna.

Futuro lontano, comunque, si prefigura per l’introduzione dell’apparecchio sul mercato. Infatti, questa operazione è stata eseguita nell'ambito di uno studio di fattibilità, come detto. L'aspettativa – esterna l'azienda – è che l'impianto cocleare totalmente impiantabile TICI possa offrire agli utenti un udito eccezionale, con un comfort ancora maggiore. Tuttavia è necessario prevedere diversi anni, prima che il sistema riceva l'approvazione per il mercato. Entro la fine dell’anno 2020, nell'ambito dello stesso studio di fattibilità clinica, sono stati programmati altri interventi chirurgici con impianto cocleare totalmente impiantabile, a Liegi e Monaco di Baviera.

All’azienda austriaca l’entusiasmo è evidente: «Molti utenti avevano espresso il desiderio di un impianto cocleare che funzioni senza un componente esterno dietro l’orecchio, invisibile e adatto anche durante il sonno», afferma l’amministratore delegato e fondatrice con il marito di Med-El, Ingeborg Hochmair. Gli impianti cocleari totalmente impiantabili, a ben vedere, rappresenteranno nell’avvenire la tecnologia più innovativa nel campo delle soluzioni uditive: il TICI infatti contiene, in un unico dispositivo sottopelle, tutti i componenti interni ed esterni di un sistema di impianto cocleare, compresi il processore audio, il microfono e l'alimentatore. «Per decenni, il nostro Dipartimento di Ricerca e Sviluppo si è basato su una stretta collaborazione interdisciplinare con cliniche e dipartimenti universitari. Queste collaborazioni ci permettono di far progredire continuamente la tecnologia e le soluzioni per le persone affette da perdita uditiva. Lo sviluppo di un dispositivo totalmente impiantabile è stato al centro della ricerca Med-El per molti anni. Sono molto orgogliosa del nostro team di esperti, che ha lavorato con creatività e scrupolosità per oltre un decennio allo sviluppo di questo dispositivo, unico nel suo genere», aggiunge l’amministratore delegato.

Info: Med-El.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">