“Senza nome” ma con gesti, immagini e suoni: nasce a Bologna il primo bar di sordi

Indirizzi

All’apparenza, è un bar come molti altri: luce soffusa, arredamento elegantemente spartano, atmosfera intima, familiare e rustica. Ad avvicinarsi, qualcosa di particolare si percepisce subito: il silenzio o, meglio, l’assenza di voci, accompagnata tuttavia da un armonioso intreccio multisensoriale. Entrarci, dev’essere un’esperienza unica. Siccome al “Senza nome”, il primo bar gestito da sordi, aperto a Bologna in via Belvedere 11/B, il menu si trova scritto su post-it appesi all’ingresso nella bacheca dal nome ineludibile, l’“Angolo del cocciuto”: chi non si rassegna alla comunicazione diretta, infatti, non potendo rivolgersi a parole ai baristi non udenti, potrà consegnare al bancone uno dei foglietti per effettuare la sua ordinazione. Ordinazione che, invece, otterrà uno sconto alla cassa per chi vorrà imparare a cimentarsi con la LIS, Lingua Italiana dei Segni: un modo forse provocatorio ma di certo nuovo per attivare altre forme di comunicazione, attraverso la gestualità ad esempio, favorendo l’integrazione e la reciproca conoscenza fra componenti di due mondi talvolta ancora lontani, cioè quello degli udenti e quello dei sordi.

Il locale “Senza nome” si trova alle spalle del Mercato delle Erbe ed è destinato a diventare l’avanguardia italiana dell’alternativa linguistica. All’interno non mancano proposte culturali e artistiche, organizzate da associazioni particolarmente sensibili all’universo dell’udito. Il confronto di linguaggi così diversi fra loro, come la scrittura, la gestualità, il sonoro, diventa dunque sperimentazione e ricerca, relazione e viaggio. Al “Senza nome” trovano spazio un cortile interno per incontri e scambi, una sala per i corsi più svariati (capoeira, shiatzu, yoga), un angolo per la lettura, uno spazio espositivo, tavolini per consumare i piatti della cucina e un palcoscenico per concerti live.

Info: www.foursquare.com.

Foto © Senza Nome

C. P.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">