Restituire l’udito rigenerando le cellule ciliate, nei topi

Studio

Le ipoacusie causate dalla perdita di cellule ciliate sono irreversibili nei mammiferi, poiché non si possono rigenerare naturalmente. Ma le cose potrebbero cambiare, come suggerisce uno studio effettuato dal gruppo di ricerca di Albert S. B. Edge della Facoltà di Medicina di Harvard di Boston, Stati Uniti. Gli autori infatti hanno identificato una molecola capace di trasformare cellule di supporto in ciliate, nei topi. Il composto, denominato LY411575, blocca il percorso di segnalazione della proteina Notch, percorso che normalmente impedisce lo sviluppo delle cellule di supporto in cellule ciliate nella coclea. Iniettata al livello della finestra rotonda delle orecchie dei topi resi sordi da rumori intensi, la molecola ha consentito la generazione di nuove cellule ciliate. Dopo tre mesi di trattamento, i roditori hanno parzialmente recuperato il loro udito iniziale.

Fonte: Mizutari K et al. “Notch inhibition induces cochlear hair cell regeneration and recovery of hearing after acoustic trauma”. Neuron. 2013;77:58–69.

Foto:

Un’importante ricerca di laboratorio, eseguita a Boston, potrebbe cambiare le sorti degli ipoacusici. © Nils J

K. D.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">