In arrivo dalla California un nuovo trattamento per le perdite uditive nascoste?

Ricerca

L’accumulo del liquido nell’orecchio interno - legato all’esposizione ai suoni da 100 o più decibel - sarebbe la causa di alcune forme di perdite delle capacità uditive. La scoperta arriva dall’USC, l’Università della California del Sud. Una nuova speranza per la cura dei danni provocati dai rumori?



I ricercatori della Keck School of Medicine dell’Università della California del Sud (USC) hanno scoperto un nuovo trattamento per le perdite uditive « nascoste ». La scoperta è stata realizzata utilizzando la tomografia per coerenza ottica. I test sono stati condotti su topi vivi esposti a suoni di varia intensità . Le analisi hanno permesso di scoprire la produzione di liquido endolinfatico nelle coclee dei topi. Questo ha rivelato l’esistenza di una correlazione meccanica in comune con la sinaptopatia cocleare provocata dai rumori. Come riportato dalla nostra edizione francese, i ricercatori americani hanno anche rilevato la perdita di cellule nervose dovuta, anche in questo caso, all’accumulazione di liquido.  Lo studio potrebbe offrire delle soluzioni per la cura dei problemi di perdita dell’udito legati ai rumori. Quel che è già certo è che la corretta applicazione di una soluzione salina (già usata per les sinusiti) sulla zona di concentrazione del liquido permette di curare l’infezione.

Redazione

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">