La Fondazione Mario Sanna inaugura un ambulatorio di telemedicina per il Malawi

INTERNAZIONALE


Foto James Wiseman pour Unsplash

La struttura, denominata “oto.Telemedicine”, è stata realizzata grazie all’aiuto della Comunità di Sant'Egidio. Una trentina di pazienti ha già potuto beneficiare delle cure di questo nuovo centro medico aperto all'ospedale di Blantyre. Ben presto, strutture simili apriranno in altri Paesi africani

Un nuovo ambulatorio di telemedicina, specializzato in otorinolaringoiatria è stato aperto in Malawi, grazie all’impegno della Fondazione Mario Sanna di Piacenza. La struttura ha ampliato le funzionalità della piattaforma esistente di telemedicina ideata, quindici anni fa,  dal dottor Bartolo, direttore del Dipartimento di telemedicina dell'ospedale San Giovanni dell'Addolorata di Roma. Il completamento del progetto - chiamato “oto.Telemedicine” - arriva dopo circa due anni di lavoro, al quale ha preso parte anche lo specialista danese Erick Brodersen, oltre al dottor Bartolo.
Grazie all’apertura dell’ambulatorio di telemedicina specializzato in otorinolaringoiatria, gli specialisti piacentini possono realizzare esami audiometrici, otoscopici, impedenzometrici e potenziali evocati su pazienti residenti in Malawi. Oltre al lancio del nuovo servizio, la Fondazione Sanna e il Gruppo Otologico hanno formato a Piacenza dei medici africani, già nel 2019. Questi possono quindi collaborare più facilmente con i loro omologhi italiani e indirizzare meglio i pazienti verso le cure più appropriate alla loro situazione.
Dopo il Malawi, la Fondazione Mario Sanna spera di poter aprire un altro centro di telemedicina in Kenya

 

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">