Cento milioni di dollari di finanziamenti verso la telemedicina, da Google Cloud

Innovazione

È una collaborazione che vede insieme per la telemedicina Amwell e Google Cloud. © Google

Buone notizie sul fronte dell’innovazione in sanità arrivano dall’accordo di recente concluso da uno dei giganti dell’imprenditoria americana come Google Cloud, che ha annunciato di investire una cospicua somma in un’azienda del settore come Amwell. La telemedicina si conferma ovunque una strategia.

La considerazione del fatto che la telemedicina è una delle attività del futuro, anche in previsione di un incremento indotto in particolare dalle necessità di distanziamento imposte dall'epidemia, si impone ormai a livello planetario in tutta evidenza: la conseguenza è che il colosso del web ha introdotto nel suo business la scalata al settore della diagnostica e della cura da remoto, stanziando un investimento da cento milioni di dollari nella società, già nota come American Well, che opera nelle soluzioni tecnologiche immaginate per i sistemi sanitari. In tal modo, i due attori hanno stretto una partnership strategica pluriennale per sfruttare il potenziale di questa programmazione nel continuum dell'assistenza – hanno informato gli osservatori dell’operazione nella diffusione della notizia.

Ripercorrendo le soluzioni relative alle innovazioni che saranno programmate con il sistema di telemedicina, sarà in particolare l’organizzazione delle sale d'attesa e delle stazioni di cassa automatizzate ad essere interessata in prima linea. Riportano i dettagli dello studio relativo già i punti preliminari, che delineano le varie fasi che saranno introdotte per portare l’investimento a produrre i risultati attesi.

Venendo ai vari particolari, per esempio, si possono vedere le basi di un progetto che mira senz’altro ad estendere l'accesso della popolazione alle cure erogate in modalità virtuali, per le quali la domanda è indubbiamente cresciuta fin dall'inizio della pandemia odierna, oltre a migliorare le esperienze dei pazienti e dei medici che potranno testimoniare i loro rispettivi punti di vista vantando la possibilità di utilizzare nuove opportunità di teleassistenza che, proprio come detto, saranno in grado di automatizzare le sale d'attesa e le stazioni di cassa. La collaborazione tra questi due soggetti del tessuto economico americano arriva sulla scia della decisione di Amwell di diventare pubblica: in conseguenza di questo, l’operazione ha incluso tale investimento di Google Cloud, che verrà così valorizzato verso l’ampliamento del portafoglio dell'azienda rivolto alla telemedicina, per soddisfare meglio le esigenze di fornitori, assicuratori e pazienti nell'ambito del mercato attuale e di quelli nuovi che si uniranno, venendo certamente a colmare un vuoto nell’offerta rispetto all’esplosione della domanda venutasi ad imporre globalmente in seguito alla pandemia.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">