Arte, scienza e cultura guidano la formazione a distanza, a cura di Elio Cunsolo

Iniziative

Futuro e passato delle scienze mediche in una lettura prospettica: l’autore della rubrica “Bella otorinolaringoiatria”, Elio Cunsolo, ha inteso abbandonare il concetto – che ha il sapore della filosofia epicurea e parrebbe piuttosto diffuso fra gli operatori sanitari – di considerare il passato come morto e il futuro troppo lontano, ciò che ha la conseguenza di mantenere un tragitto lineare e in qualche modo rigido, senza guardare a cosa è stato e a quello che potrebbe arrivare. © Elio Cunsolo

Ha nome “Bella otorinolaringoiatria” la rubrica di Elio Cunsolo che ha arricchito le pagine della rivista Audio Infos Italia: offre lezioni ricercate che indagano la storia più antica per proporre una lettura del presente della scienza medica in chiave futura. La formazione al tempo del Coronavirus.

Grazie alla frequentazione degli ultimi congressi della SIO, la società scientifica degli esperti di orecchio, naso e gola, molti dottori e partecipanti hanno conosciuto ed apprezzato le competenze – di diverse discipline trasversali – del professore modenese, che determinano un'inedita modalità di formazione professionale grazie ad una sensibilità creativa e ad una visione ad ampio raggio. Divagando nella storia e riscoprendo la filosofia dietro dinamiche, eventi e comportamenti. Gli spazi della rivista, fin dal numero di luglio, da quando cioè la gestione degli eventi congressuali in presenza è stata sospesa fino a data tuttora da destinarsi, non potevano essere meglio dedicati che a questa serie di approfondimenti dal gusto sorprendente.

A ben vedere, infatti, ha costretto tutti ad immaginare nuovi percorsi e inediti comportamenti, il periodo che ha improvvisamente precipitato il mondo in una prospettiva pandemica. In un arco temporale molto ristretto ha sovvertito i progetti, gli spazi di intervento e di vita, le modalità di azione, i bisogni e le priorità individuali e collettivi. Ha obbligato le persone ad inventare modi diversi per lavorare, per procurarsi il necessario, per relazionarsi, per guardare addirittura al futuro prossimo. Ha portato anche l'occasione straordinaria di un'altra normalità, che sarebbe interessante riuscire a cogliere, per migliorare. In tema di formazione, in luogo dei congressi e degli assembramenti, hanno fatto la loro comparsa in maniera sempre più capillare webinar ed eventi digitali, videocall al posto di riunioni e conferenze, teledidattica, discussioni di tesi di laurea e dottorati da remoto. È un'alternativa praticabile, hanno pensato molti. La massiccia limitazione agli spostamenti ha anche elevato la qualità ambientale e ha dilatato i tempi, valorizzando l'impegno produttivo a beneficio dell'organizzazione quotidiana. In questa visione, a tratti incerta, ha trovato il momento propizio il debutto di questa nuova rubrica, che – non a caso – riscopre la lezione più importante dalla storia, dall'arte e dalla cultura antica. L'autore come detto è Elio Cunsolo, professore otorinolaringoiatra del Policlinico di Modena, che ha ereditato forse dalle origini siciliane il gusto dell'incontro fra le discipline e le conoscenze. Chi ha avuto il privilegio di ascoltarne le presentazioni ai congressi – quelli vecchio stampo, in presenza – ha certamente apprezzato la lungimiranza e la profondità di interventi e studi che hanno indagato il passato per interpretare il presente e, mai come in questo caso necessari, magari anche per offrire spunti di riflessione utili per costruire l'avvenire. Indubbia la passione che l'esperto trasferisce nella sua divulgazione, colma di dettagli, nozioni e suggestioni; di altrettanto livello le competenze di ricerca iconografica e critica, che arricchiscono la narrazione di approfondimenti tematici che sono sempre legati alla medicina. La rubrica si chiama “Bella otorinolaringoiatria”: bella in omaggio all'Italia, che ha oltremodo bisogno in questa fase di imparare dalle risorse che l'hanno resa gloriosa, per riscoprirne il messaggio eterno e provare a rileggerlo in chiave contemporanea. Non a caso, una prima serie di contributi in tema di orecchio, naso e gola, elaborati ed esposti dallo specialista emiliano, era già stata raccolta in un dvd ed offerta quale prestigioso allegato in occasione di una ricorrenza rilevante come il centesimo anniversario del congresso della Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale, che era in programma a Roma nel 2013 sotto la presidenza di Angelo Camaioni: anch'esso, in qualche modo e in un contesto evidentemente più circoscritto, fu un momento epocale, proprio come quello che stiamo vivendo. Una prima introduzione ha raccontato la genesi di quel progetto, dal quale ha avuto origine l'idea di riproporre le lezioni fra arte e scienza, qui e oggi, in forma simile. La seconda puntata ha ripercorso la grande storia di Menière, a partire dall’esperto medico ottocentesco fino all’omonima malattia, per concludere con i pazienti eccellenti che ne hanno sofferto nel corso del tempo. L’ultimo numero dell’anno 2020 esplora la tuba uditiva, non senza sorprese e interessanti curiosità. Nel frattempo, il nostro professore ha varcato i confini dell'otorinolaringoiatria, per portare i suoi personalissimi e deliziosi interventi di analisi classica alla scoperta di malattie e trattamenti attraverso i secoli anche in altre materie: da un paio d'anni, infatti, ha partecipato per esempio in qualità di ospite al congresso ufficiale del Gruppo TriVeneto – Emiliano-Romagnolo di Chirurgia Plastica, dove era atteso con una lettura sulla Madonna del Latte anche nell'edizione 2020, poi annullata a causa dell'emergenza Covid-19. Accettate un consiglio amichevole: godere di questa condivisione è una lettura che porta lontano e ritorno, ispirando con la sua dotta divagazione. Le lezioni della rubrica “Bella otorinolaringoiatria” sono disponibili sui numeri della rivista dal 43/2020: è possibile consultarli a partire dalla sezione denominata “Riviste online” in alto a destra dell’home page di questo sito.

Claudia Patrone

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">