Grazie all’emergenza, la formazione si riscopre più smart: è l’epoca dei webinar

Innovazione

Fermo immagine del Business Tech Forum. © Gruppo 24 Ore

Grandi manovre e l’occasione per creare opportunità dalla crisi mostrano gli innumerevoli momenti di formazione, riflessione, studio e scambio di esperienze che si sono moltiplicati negli ultimi mesi, complice il bisogno di favorire il distanziamento fisico fra le persone e limitare gli spostamenti.

Cominciamo con il definire questo aspetto dell’ecosistema di healthcare in digitale come tutto un universo da ripensare in chiave produttiva, almeno per l’epoca contemporanea, ma c’è chi crede anche per il futuro: con i primi tentativi che già dimostrano consapevolezza e voglia di sperimentare, sebbene – come ogni architettura che si rispetti – dovranno essere concepiti e costruiti considerandone la sostenibilità e l’economicità alla luce dell’efficacia. Comunque, nell’orizzonte del breve-medio periodo che ci troviamo a gestire, è indubbio che l'emergenza Covid-19, con le esigenze connesse di isolamento sociale, abbia favorito esponenzialmente l'espansione di eventi e conferenze online. È infatti ormai un susseguirsi di dibattiti in tema sanitario: e gli argomenti protagonisti sono sempre – in tutta evidenza – innovativi. In attesa che anche il comparto congressuale, che finora ha reagito allo choc della crisi – quasi sempre – con il semplice rinvio all’anno prossimo delle date degli appuntamenti in presenza e concentrando in cenni di comunicazione tutto il possibile flusso di interazioni fra colleghi, introduca magari elementi di novità capaci di arginare i rischi di contagio con l’unica misura completamente necessaria ora, ovvero la distanza fisica, che tuttavia non preclude affatto altre attività e modalità inedite di relazione.

Ci sono ampiamente pervenute, ciononostante, conferenze e occasioni di eventi digitali sui più svariati contesti riconducibili al settore della salute: le possibilità di business per il mercato della tecnologia, gli esempi di intelligenza artificiale, la riflessione sull’appropriatezza degli acquisti e degli investimenti in sanità, per citarne alcuni. Cominciando dai primi modelli degni di nota, che hanno aperto la strada alla fruizione di contenuti formativi da remoto, a cui molti altri sono seguiti e, presumibilmente, seguiranno: la Milano Digital Week edizione 2020, con approfondimenti su intelligenza artificiale, healthcare, deep e machine learning; l'attenzione ai concetti della sanità digitale e della telemedicina, evidenziati anche dalle proposte al Governo contenute nel cosiddetto Piano Colao che ha avuto il compito di concepire una progettualità in materia, che esprimono con efficacia risorse destinate a garantire servizio e benefici ai pazienti, riducendo al contempo ricoveri ospedalieri e costi; il Business Tech Forum, con interventi su innovazione nel sistema di reti sanitarie e tecnologie per la sanità connessa; Health Technology Assessement e dispositivi medici, con molte altre tematiche di attualità trattate a cadenza regolare. Che il momento attuale rischi di far precipitare i sistemi in una nuova, caotica fase di emergenza non deve far dimenticare ciò che si può continuare a creare, sul fronte dello studio di soluzioni e applicazioni che sono destinate a determinare la capacità di reazione e resilienza necessaria ad affrontare un futuro certamente imminente.

Info: Milano Digital Week 2020, AISDET – Associazione Italiana di Sanità Digitale E Telemedicina, Mondo Sanità, Business Tech Forum 2020.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">