Formazione e Coronavirus: finanche il salone EUHA, fra gli eventi 2020 soppressi

Pandemia

L’evento più simbolico dell’audiologia internazionale lascia l’edizione odierna per la pandemia. © EUHA-AWN

A considerare gli appuntamenti congressuali e fieristici, il Covid-19 ha avuto un impatto travolgente, come in pressoché tutti gli ambiti dell’organizzazione sociale: non è un’eccezione il più alto momento formativo del contesto audiologico, che accoglie annualmente migliaia di iscritti in Germania.

Meglio decidere subito, pure in queste settimane incerte, nonostante le consuete date di inizio autunno possano sembrare lontane – devono aver pensato gli organizzatori, che hanno comunicato la decisione di cancellare l’edizione 2020 del salone degli audioprotesisti tedeschi EUHA, che avrebbe dovuto svolgersi dal 7 al 9 ottobre prossimi ad Hannover. In tal modo, la crisi connessa alla malattia infettiva dilagante in tutto il mondo ha moltiplicato i suoi effetti distruttivi sopprimendo anche la più imponente manifestazione connessa all’udito. Il comitato incaricato di promuovere e gestire l’evento ha pertanto accettato l’impossibilità di procedere con i preparativi, annunciandone la cancellazione a causa dell’emergenza sanitaria in atto.

Volendo spiegare in una lettera ai partecipanti, agli espositori e ai relatori che si erano prenotati all’avvenimento, l’EUHA – Unione Europea degli Audioprotesisti – e l’Associazione Tedesca dell’Industria Audioprotesica BVHI hanno constatato che i loro sforzi per permettere lo svolgimento, vincendo tutti gli ostacoli sopraggiunti a causa della crisi, sono venuti meno davanti alla «priorità massima della salute e della sicurezza delle persone che vivono con problemi di udito, dei clienti e dei membri dello staff. Secondo l’opinione degli esperti – hanno voluto sottolineare – le occasioni di grandi assembramenti continuano ad essere associate ad un rischio sanitario considerevole, che va evitato. In questo momento di continua incertezza e nell’ottica di una prevalenza di restrizioni ai viaggi, i cui esiti sono difficilmente prevedibili, programmare oggi la partecipazione al congresso, da parte sia di un’azienda verso il salone commerciale, sia di un relatore per le sessioni formative, sia ancora di un semplice visitatore che debba venire in Germania da qualsiasi parte del mondo, diventa più complicato, se non impossibile», è stato scritto sulla lettera.

Dunque l’evento è rinviato al 2021, dal 15 al 17 settembre. «Di conseguenza, come capita in altri settori economici, anche il nostro dell’audiologia è decisamente colpito dalla pandemia da Coronavirus. Tuttavia, è con speranza e ottimismo che guardiamo ad un futuro promettente», ha dichiarato il comitato organizzatore dell’EUHA.

Bisogna considerare che, oltre alla notifica della cancellazione, «tutti coloro che hanno acquistato un biglietto per partecipare al congresso riceveranno un rimborso; eventuali buoni emessi saranno rimborsabili per un periodo aggiuntivo di dodici mesi dopo la data di scadenza», ha aggiunto l’Unione. In assenza del congresso, l’accento è posto sul programma di apprendimento digitale EUHA 2020 e si prevede di convertire il formato del “Future Friday”, introdotto l’anno scorso, con sessioni online dove dibattere le tendenze, i prodotti e le tecnologie future. Maggiori informazioni sono comunicate sul sito Internet ufficiale.

Info: EUHA.

P. W.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">