Dalla presidente Elisabetta Genovese, invito al 37° SIAF Modena 2019: intervista

Audiology Infos. Dal congresso odierno, come sempre, emerge la necessità di definire una formazione professionale dedicata a discipline diverse, dunque aperta a momenti didattici destinati non soltanto agli specialisti e agli specializzandi di audiologia e foniatria, ma anche agli operatori sanitari di supporto come gli audiometristi, gli audioprotesisti e i logopedisti. In che direzione e su quali argomenti la preparazione comune può ancora aiutare nel determinare migliori pratiche di diretto beneficio per i pazienti?

Elisabetta Genovese. Come lei ha rilevato, emerge la necessità di istituire una formazione condivisa tra figure professionali diverse nell’ambito sanitario, per l’aggiornamento continuo sull’evoluzione tecnologica e sull’approccio alle patologie. Certamente in ambito sanitario questo trova la sua realizzazione tramite l’istituzione di unità operative complesse a livello universitario, ospedaliero, territoriale, in rapporto alle esigenze della popolazione.

A cura di Claudia Patrone

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">