Verso il traguardo degli ottant’anni: un nuovo apparecchio acustico, Maico Capto

Mercato

Buone notizie per il marchio: il nuovo apparecchio acustico Capto è completo di accessori per la connettività. © Maico

Dalla saggezza che deriva da un importante traguardo come quello degli ottant’anni di età, il marchio Maico si è permesso anche in Italia un festeggiamento in grande stile: l’ha spiegato Liberato Di Leo, direttore Vendite e Marketing per il nostro Paese, in questa videointervista. La novità è Capto.

L’apparecchio acustico della maturità si rivela pertanto al mondo audioprotesico come l’evento più interessante, naturalmente. Il nuovo dispositivo dell’azienda di Minneapolis è appena stato presentato sul mercato: dopo anni di ricerche, nei laboratori statunitensi è stato sviluppato un chip molto più potente delle precedenti versioni, in grado di migliorare la velocità di elaborazione del segnale ed offrire – ha garantito il fabbricante nelle sue comunicazioni – una qualità sonora superiore ed una massima flessibilità di fitting. «Questa nuova tecnologia si traduce in un’accettazione più elevata dell’apparecchio acustico, in un minore affaticamento d’ascolto nelle situazioni di rumore e in un maggiore comfort. Tre benefici che permettono ai pazienti ipoacusici di avere una migliore comprensione delle parole anche in ambienti rumorosi, grazie alla possibilità di selezionare ciò che si vuole ascoltare, la possibilità di poter parlare con più persone contemporaneamente ed una riduzione dell’affaticamento del cervello», ha sottolineato l’ufficio stampa di Maico Italia. La piattaforma di elaborazione del suono, denominata Kaleidos, analizza i riferimenti armonici ed il rapporto segnale/rumore cinquecento volte al secondo, gestendo in maniera più rapida e dinamica i cambiamenti sonori dell’ambiente circostante grazie a tre funzioni che agiscono integrandosi fra loro: High Quality Amplification definisce quello che viene chiamato controllo intelligente degli elementi vocali e della quantità di rumore presenti nel segnale, per poi inviarli al sistema di elaborazione al fine di produrre un’individuazione dinamica della provenienza dei suoni, un’amplificazione corretta ed accurata di ciascuno di essi ed una giusta quantità di compressione; Noise Free assicura l’identificazione e l’attenuazione delle sorgenti di rumore, permettendo ad una direzionalità dinamica su sedici bande di regolare costantemente il proprio schema adattivo e indipendente e ad una riduzione del rumore dinamica integrata di contribuire ad ottimizzare il rapporto segnale/rumore; Speech Power, infine, amplifica il parlato con la quantità di guadagno e la compressione ideali per ogni specifica situazione di ascolto.

Il marchio Maico è stato fondato nel 1937 a Minneapolis, negli Stati Uniti, da Leland Watson e dal 1994 fa parte del gruppo William Demant. In Italia conta oltre centosettanta centri acustici che operano autonomamente in esclusiva territoriale.

Info: Maico Italia.

C. P.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">