Guardare lontano per capire il valore della riabilitazione: il grande cuore Aevo

Associazioni

Vivere e ascoltare anche in Africa, grazie all'associazione. © AEVO

Buona causa di cooperazione internazionale per Ascolta E Vivi Onlus, che consente a diversi ragazzini ipoacusici africani di ricevere gratuitamente i dispositivi per l'udito. Danilo Buschi, audioprotesista in pensione e volontario sul campo di grande esperienza, invita ai progetti in epoca Covid-19.

Forma un cuore con l'orecchio protesizzato, il logo dell'associazione di cooperazione internazionale AEVO – Ascolta E Vivi Onlus. © AEVO
In molti villaggi africani, la vita è una lotta da sempre: il messaggio inciso su una parete di fango invita alla riflessione a maggior ragione oggi, in un momento pandemico che inasprisce le difficoltà in luoghi e ambienti già fragili. © AEVO

Grazie ad una sensibilità eccezionale e alla forza acquisita in seguito a diversi traguardi già raggiunti, l'associazione AEVO – Ascolta E Vivi Onlus ha vissuto l'esperienza dell'epidemia, che “sta causando enormi sofferenze nel mondo”, come l'occasione giusta “per ridurre quanto possibile ulteriori sofferenze” aiutando i destinatari dei progetti di cooperazione internazionale dedicati a portare la riabilitazione uditiva in luoghi e fra popoli meno fortunati. Ha dunque aperto due raccolte fondi, in attesa di poter liberamente ritornare sul posto per gestire i nuovi progetti, consapevole che gli operatori locali formati in passato hanno bisogno di sostegno anche da remoto.

Hanno regalato sorrisi indimenticabili e insegnato il più autentico valore dell’incontro: i bambini in contatto con l’associazione hanno superato l’handicap grazie alla riabilitazione dell’ipoacusia. © AEVO
Fino a quando non potrà tornare fra i ragazzi in Africa, Danilo Buschi è impegnato nella raccolta di fondi fondamentali per i futuri progetti di Ascolta E Vivi Onlus. © AEVO

Le iniziative nel mondo e, in particolare, per i bambini sordi della scuola Kibarani in Kenya si possono sostenere come descritto sulla piattaforma digitale buonacausa.org. Inoltre, è possibile conoscere il lavoro intrapreso leggendo il ricco rapporto di ciò che è stato fatto in passato, pubblicato sul sito Internet dell'associazione in calce al presente articolo.

Con Danilo Buschi, instancabile animatore e capace volontario sul campo grazie alla sua esperienza di audioprotesista, cerchiamo di capire le condizioni in cui vivono i bambini e i ragazzi con cui l’associazione è in contatto – condizioni che certamente rischiano di conoscere altre fragilità, a causa della crisi sanitaria ed economica da Coronavirus. Che, come minimo, condiziona pesantemente i tempi di ritorno alle attività consuete. Condividendo le riflessioni scaturite anche dall’esperienza specifica, il collaboratore dell’AEVO ci ha concesso un’intervista che consigliamo di leggere cliccando questo link: è stata pubblicata con altre sul numero 44/2020 della rivista Audio Infos Italia, che è possibile sfogliare dall’elenco che si trova in home page su questo sito. C’è molta incertezza, come in ogni contesto della fase contemporanea, così conclude con una speranza ma non senza preoccupazione: «Se questa pandemia finisse oggi, con la certezza che non si ripresenti, Ascolta E Vivi Onlus è pronta a ricominciare dove si è fermata. Ma dopo sarà come prima? Purtroppo la realtà è che non abbiamo cognizione di cosa e di come le scuole, i centri e le attività locali possano riprendere, anche se tutti fanno il tifo perché le cose ritornino alla normalità. Io personalmente sono a disposizione, sperando che non passi troppo tempo poiché – come tutti i mortali – invecchio».

Info: AEVO – Ascolta E Vivi Onlus.

A cura di Claudia Patrone

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">