Innovare l’attività audioprotesica: «Vi presento SoftMed: la comunicazione oggi»

Noi offriamo all'audioprotesista contemporaneo, allo studio audiologico, un impatto tecnologico moderno, che sia funzionale a vendere di più, a far percepire la qualità di questa professione, cioè ad attrezzare in modo smart il dialogo a tre fra la persona ipoacusica, l'ufficio e l'audioprotesista: a mio parere, questo è più importante che arredare bene lo studio. Con l'esperienza anche più vasta dell'ambito audiologico, so come la tecnologia può aiutare l'audioprotesista moderno. Si è aperto un mondo nuovo, che è quello delle relazioni pubbliche: il portatore di protesi ha il suo telefono cellulare, vorrà integrarsi con gli strumenti tecnologici che trova in auto, al cinema e nel centro commerciale, e dotarsi di strumenti opportuni. I baby-boomers saranno la soluzione ai problemi attuali del settore, ma bisognerà stare al passo. La quantità e la qualità dei nuovi anziani sarà fondamentale per far crescere la domanda di apparecchi acustici, e l'audioprotesista dovrà essere in grado di rispondere a questa esigenza. Bisogna avere consapevolezza del ruolo tecnologico e innovativo che il settore ha per sua stessa natura. Gli audioprotesisti non dovrebbero temere niente, perché sono molto più preparati di quanto pensano. È chiaro che parliamo alla gran parte più evoluta della categoria, quella che ha approfondito l’utilizzo dei nuovi strumenti e delle tecnologie. Oggi assistiamo ad una tendenza di consumerizzazione della salute, ma non dobbiamo dimenticare che l'audiologia è uno dei primissimi ambiti in cui l'uomo si è dotato di uno strumento tecnologico mobile ed indossabile per curare la propria salute. L'audiologia, possiamo dire, è la prima branca davvero smart: altro che superare la stigmatizzazione dell'apparecchio acustico paragonando questo strumento correttivo del difetto uditivo agli occhiali, che sono diventati da anni un accessorio di moda. Oggi si parla dell'Internet delle cose: ma gli occhiali hanno avuto bisogno della sublimazione dei Google Glass, invece l'apparecchio acustico è già smart da decenni. La consumerizzazione nella sanità è un fenomeno molto forte in atto da alcuni anni: allora voglio dire agli audioprotesisti che SoftMed può offrire loro una visione più ampia di altre aziende, perché abbiamo lavorato in altri segmenti della sanità e vediamo chiaramente la sinergia dell'universo del protesizzato con l'anziano che riceve piani diagnostici, terapeutici e assistenziali attraverso la cosiddetta e-health. L'audiologia potrebbe beneficiare prepotentemente di un ingresso nel segmento e-health, che di solito si rivolge agli anziani su altre patologie come il diabete o le cure croniche, ma si adatta senza dubbio anche ai trattamenti terapeutici a lungo termine del settore audiologico. Questa prospettiva eleverebbe senza dubbio l'attuale basso tasso di protesizzazione, che è stato individuato come problema ma ancora mai risolto. Diamo un respiro socioassistenziale al problema della sordità in Italia.

Analisi della User Interface della web application AudioWan. © Valentina Del Bianco

Audiology Infos. Qual è il servizio più sorprendente che SoftMed propone ai suoi clienti?

Eugenio Luciani. La piattaforma in sé, cioè la completezza che AudioWan Web eroga e garantisce all'azienda che sceglie questo processo di sviluppo e rinnovamento delle risorse strutturali: una piattaforma che renderà centrale il dialogo tra persone, strumenti e azienda. Una soluzione globale, che comprende l'interazione a livello multimediale, per rendere la sala d'attesa un posto produttivo e non un luogo dove le persone si annoiano per poi entrare in studio di cattivo umore. AudioWan sarà ancor più che in passato un sistema multiforme di CRM, con la possibilità di interfacciarsi direttamente con i sistemi di messaggistica audio/video più moderni e diffusi, in ambiente web e Internet-mediati. Integreremo l'iAudiometer, strumento rilevante a livello mondiale; dialogheremo real time con Noah sulla base dei web services richiesti da Himsa, con una web app che stiamo sviluppando. Forniremo a ciascun operatore – segreteria direzionale, direzione, audioprotesista – un set di strumenti e di report di business intelligence, in grado di rendere proattivo il lavoro quotidiano e supportare la pianificazione. Oltre all'aspetto operativo pc/desk gestionale, tra l'altro, sarà disponibile anche l'integrazione con un'app AudioWan nativa, che esalterà la dinamicità e la mobilità della professione. Integreremo il punto cassa, il registratore fiscale con scontrino parlante. Ma l'anima vincente è avere concepito un sistema molto ampio e modulare, garanzia di sicurezza, efficacia e completezza.

Per saperne di più e impostare i tuoi parametri.">